La quarta della creatura

 

 

 

 

 

 

 

 

Parola di scrittore / 1 Io non scrivo, io pubblico.

C’era uno scrittore che scriveva solo cose vere, ma tutti gli chiedevano cosa c’era di inventato. Non appena passò a scrivere cose inventate, tutti cominciarono a chiedergli cosa c’era di vero.

Parola di scrittore / 2 Io non pubblico, io scrivo.

C’era uno scrittore che, ancora prima di concepirlo, scriverlo e pubblicarlo, aveva dedicato il libro alla fidanzata. “L’ho dedicato a te, amore” le disse. “Davvero, zuccherino?” domandò lei, commossa. E vissero per sempre felici e inediti.

Parola di scrittore / 3 Io non scrivo, io vivo.

C’era uno scrittore che aveva letto un solo libro, il suo. E gli era bastato.

Parola di scrittore / 4 Io non vivo, io scrivo.

C’era uno scrittore che considerava la letteratura finita, anche perché non leggeva mai un libro.

Parola di scrittore / 5 Io non pubblico, non scrivo e nemmeno vivo. Sto bene, infatti.

Annunci
Contrassegnato da tag , ,
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: